Crostata di frolla montata!

Crostata di frolla montata!

Friabile, burrosa e semplicissima!

Era da parecchio che volevo provare a preparare una crostata classica, alla marmellata, con l’intreccio di strisce di pasta sopra, insomma una di quelle fatte bene. Per il mio compleanno mia madre mi ha regalato una teglia da crostata di quelle col fondo rimovibile, quindi ho deciso di cimentarmi in questa preparazione! Ho voluto provare però una frolla diversa, questa usa solo un uovo ed il burro a temperatura ambiente e ammetto che mi ha conquistata. Burrosa, friabile e semplicissima da gestire, sicuramente la terrò a mente per le prossime crostate.

Ingredienti:

Per uno stampo da 24-26:

  • 150 gr di burro morbido;
  • 150 gr di zucchero semolato;
  • 1 uovo;
  • 250 gr di farina 00;
  • Vanillina o scorza di agrumi o aromi a scelta;
  • Marmellata o Nutella;
  • Latte e zucchero di canna (o bianco) per decorare.

Utensili:

  • Frusta da cucina;
  • Spatola;
  • Ciotola capiente;
  • Pellicola per alimenti;
  • Taglia pasta;
  • Mattarello.

Preparazione:

Nel robot da cucina o con una frusta a mano, montiamo il burro morbido e lo zucchero, sino ad ottenere un composto chiaro.

Crostata frolla montata
Aggiungiamo l’uovo e la vanillina, lavorando sino ad incorporarlo completamente.

Crostata frolla montata
Aggiungiamo la farina e lavoriamo con la spatola inizialmente e poi con le mani, sino ad ottenere un panetto.

Crostata frolla montata
Lo avvolgiamo nella pellicola e lo lasciamo riposare in frigorifero per una trentina di minuti.
Stendiamo l’impasto e sistemiamolo nella teglia imburrata e infarinata.

Crostata frolla montata
L’eccesso di pasta lo lavoriamo e lo stendiamo per creare i decori. Ritagliamo dei rettangoli col tagliapasta. Riempiamo il guscio con la marmellata o la crema di nocciole. Sistemiamo le strisce verticali, io ne ho messo 4, ne solleviamo 2 seguendo lo schema: una stesa, una sollevata, una stesa, una sollevata. Sistemiamo una striscia orizzontale a sovrapporsi alle due stese. Abbassiamo le due strisce sollevate e solleviamo quelle che prima erano stese, sistemando un’altra striscia orizzontale. Spero che dalle foto sia più chiaro il procedimento, purtroppo mi son persa nel farlo e ho fatto poche foto.

Crostata frolla montata
Andiamo avanti con lo schema sino a sistemare tutte le strisce, coprendo la crostata.

Crostata frolla montata
Tagliamo via l’eccesso e fissiamo le strisce premendo con le dita. Pennelliamo le strisce con del latte e spolverizziamo con lo zucchero di canna.

Crostata frolla montata
Inforniamo a 180° per 30-40 minuti, sino a doratura. L’importante è che il fondo sia ben cotto, il mio forno scalda poco la parte bassa, quindi ho dovuto cuocerla su un ripiano più in basso.
Lasciamo raffreddare prima di tagliare. L’eccesso di pasta si può congelare o si possono preparare dei biscottini.

Crostata frolla montata
Crostata frolla montata
Crostata frolla montata



Rispondi