Pizza.. con la forchetta!

Pizza.. con la forchetta!

La pizza adatta a chi non sa fare la pizza! (O non vuole sporcare!)

Reduci entrambi da una brutta gastroenterite, in casa avevamo praticamente 3 cose fresche: pomodoro, mozzarella e stracchino.
Dopo 10 giorni di pasta all’olio e simili, volevo la pizza! Ma ero debolissima. Girando girando, ho trovato delle ricette per pani, i cui impasti vengono lavorati in questo modo (poi piegati, tagliati, e varie cose che mi scoccia fare), quindi ho pensato di farci una pizza!

Ingredienti:

  • 300 gr di farina 00;
  • Due cucchiai di olio extravergine;
  • 200 ml di acqua tiepida;
  • 3 cucchiaini da tè di sale;
  • 1 cucchiaino e mezzo da tè di zucchero;
  • mezza bustina di lievito di birra liofilizzato o un quarto di panetto di quello fresco.

Utensili:

  • Una ciotola capiente;
  • Una forchetta;
  • Una teglia per la pizza.
Io l’ho condita con: 
  • Pomodori rossi con origano;
  • Mozzarella;
  • Stracchino.

Preparazione:

Setacciamo la farina nella ciotola e la mescoliamo con il lievito e lo zucchero. In una ciotola, sciogliamo il sale nell’acqua tiepida, aggiungiamo l’olio e mettiamo tutto con le farine.

-2227
Mescoliamo il tutto con la forchetta, sino a ottenere un impasto molliccio e molto appiccicoso.

-2255
Lo mettiamo a lievitare un’oretta e mezzo (se avete il tempo anche più di due ore), in un luogo caldo (io lo mettevo sul termosifone, oppure accendo il forno per qualche minuto al minimo, lo spengo e dopo un 15 minuti metto al’interno l’impasto, coperto).
Dopo aver lievitato, il risultato dovrebbe essere circa questo.

-2288
Tagliamo i pomodori (se la volete fare così) a fette e poi a metà, io li ho conditi con un velo di sale e una spolverata di origano.

-2302
Ora! Prendiamo la nostra teglia e la ungiamo d’olio (io ho usato un pennello, per comodità)

-2270
Da quì in poi ho dovuto cedere la macchina al mio lui, perchè mi son dovuta ungere le dita per tirare l’impasto sulla teglia.
Rovesciamo l’impasto sulla teglia e lo tiriamo e “schiacciamo” con le dita unte d’olio, sino a coprire la teglia.

-2296
(mi rendo conto solo ora di avere le mani davvero cicciotte, mi scuso per questo dettaglio)
Una volta che l’impasto è steso, lo ricopriamo con la mozzarella tagliata a tocchetti, e poi col pomodoro.

-2310
-2314
Io ho aggiunto anche delle foglioline di basilico (che tengo per scorta in freezer).

-2322
Inforniamo partendo da forno spento, che accendiamo solo dopo aver messo la pizza dentro, portandolo a 220° (che nel mio è il massimo) per circa 20 minuti (controllate che il fondo sia bello dorato).

-2332
Questa volendo è ottima già così! Ma io che son golosa, ci ho aggiungo lo stracchino tagliato a tocconi, ho rimesso in forno un paio di minuti (la prima volta che la provai la lasciai meno di 5 minuti, stavolta che mi serviva carina per le foto me la son scordata).

-2352
Per me è l’ideale, per quelle sere in cui non ho voglia di impastare e sporcare il piano, ma sento il bisogno di mangiare della pizza!

-2371
-2359

(Visited 434 times, 2 visits today)


Rispondi