Il panforte!

Il panforte!

La mia versione di un classico natalizio!

Devo fare una confessione: non avevo mai assaggiato il panforte prima di aver mangiato il mio! Ho letto su internet a riguardo, quello che mi ha affascinata di più era la presenza di un sacco di ricette simili ma diverse: la costante era frutta secca, cacao e frutta candita. A me i canditi non piacciono proprio, quindi li ho scartati, ma li ho sostituiti con della frutta morbida di mio gusto. Stessa cosa potete fare voi! In base a quello che vi piace o come nel mio caso, che avete a disposizione.
Questo dolce inoltre è incredibilmente bello, oltre ad essere buonissimo! Basta spolverizzarlo di zucchero a velo per renderlo incantevole ed ogni fettina è una tavolozza di colori e consistenze, mi piace proprio un sacco!
È un dolce veloce da preparare, se non contiamo il tempo di raffreddamento.
Sono curiosa di conoscere con quali ingredienti lo conoscete e lo preparate, oggi vi mostro il mio!

Ingredienti:

Per una teglia da 20 cm:

  • 60 gr di farina 00;
  • 70 gr di albicocche secche;
  • 60 gr di datteri senza il nocciolo;
  • 20 gr di pistacchi;
  • 100 gr di mandorle con la buccia;
  • 50 gr di nocciole;
  • 50 gr di zucchero;
  • 60 gr di sciroppo d’agave (sostituibile con il miele);
  • 60 gr di acqua;
  • 15 gr di cacao;
  • 10 gr di olio di semi;
  • cannella, noce moscata, chiodi di garofano a gusto.

Utensili:

  • Ciotola capiente;
  • Cucchiaio di legno;
  • Teglia da forno;
  • Carta forno;
  • Pentolino.

Panforte

Preparazione:

Nel pentolino scaldiamo l’acqua e sciogliamo lo zucchero, tagliamo datteri ed albicocche a dadini ed aggiungiamo alla ciotola nella quale avremo setacciato farina e cacao (io li ho lavorati con la frusta per levare i grumi) e la frutta secca.

Panforte
Aggiungiamo all’acqua e zucchero l’olio e lo sciroppo d’agave (o il miele) prima di versare il tutto nella ciotola. Mescoliamo col cucchiaio di legno sino a quando non avremo ottenuto un composto omogeneo e senza grumi.

Panforte
Foderiamo la teglia con un cerchio di carta forno ed ungiamo i lati prima di trasferire il composto, livelliamolo con il dorso di un cucchiaio leggermente bagnato così che l’impasto non si attacchi.

Panforte
In forno caldo a 180° per 20-25 minuti.
La superficie deve apparire opaca e compatta.

Panforte
Facciamo raffreddare completamente, rigiriamo sulla mano e poi su un piatto, così che la parte a contatto con la teglia sia nascosta dal piatto.
Spolverizziamo con abbondante zucchero a velo prima di servire!

Panforte Panforte Panforte

(Visited 23 times, 1 visits today)


Rispondi