Omini di pan di zenzero vegan!

Omini di pan di zenzero vegan!

Golosi e speziati!

Giornate produttive e stancanti a casa, però mi ritengo soddisfatta! Si avvicina il giro di boa del Calendario e con questo anche l’immancabile “crisi” che ogni anno mi assale. Perché non sono soddisfatta di alcune foto, perché quella ricetta poteva venire meglio, interi set cestinati perché in quelle foto manca qualcosa, manca la voglia di farle bene e di divertirmi con la macchina. Oggi ammetto che quei sentimenti stavano arrivando, ma ho preso in mano la situazione e ho fatto quello che da due mesi mi ripromettevo di fare: ho creato la mia postazione per le foto. Mi sono ritagliata un angolo in casa, ho sistemato le cose che ho comprato negli ultimi mesi e mi sono divertita con la macchina. Ho ottenuto quello che volevo, mi sono lasciata guidare dal sentimento che mi ha pervaso ieri quando ho scritto questi biscotti, usando un ingrediente insolito: la saba di arance (o sapa). Del succo d’arancia cotto per 2-3 ore a fiamma bassa, sino ad ottenere quello che si può definire un “miele” vegan, chiave di questa ricetta. Se ricordate, quelli “classici” li avevo fatti con il miele di castagno (li trovate qui), sulla carta avrei messo dello sciroppo d’agave ma avevo sul ripiano della cucina il barattolo appena raffreddato della saba e ho usato quello: non potevo scegliere di meglio! L’aroma dell’arancia si sposa alla perfezione con le spezie e ci regala un biscotto delizioso con il retrogusto dell’agrume. Certo, richiede un po’ di pianificazione, ma non ve ne pentirete, ve lo assicuro.

Ingredienti:

Per la saba di arance:

  • 800 ml di succo d’arancia (io ho usato 1kg e mezzo di arance da spremuta) filtrato;
  • 200 gr di zucchero.

Per 20 biscotti:

  • 220 gr di farina 00;
  • 100 gr di zucchero (se usate lo sciroppo d’agave o di riso, usate 80gr di zucchero);
  • 2 gr di lievito per dolci;
  • 1 gr di bicarbonato;
  • 1 cucchiaino da te di cannella;
  • 2 cucchiaini da te di zenzero in polvere;
  • 1/2 cucchiaino da te di noce moscata;
  • 2 chiodi di garofano;
  • 30 gr di saba di arance (o sciroppo d’agave o di riso);
  • 30 ml di latte vegetale;
  • 60 gr di burro di soia.

Utensili:

  • Pentola;
  • Cucchiaio di legno;
  • Colino;
  • Ciotola capiente;
  • Forchetta o impastatore manuale in acciaio;
  • Carta forno;
  • Formina per biscotti.

Vegan gingerbread

Preparazione:

Per prima cosa prepariamo la saba di arance, filtriamo il succo delle arance con un colino e sistemiamo in una pentola, aggiungiamo lo zucchero e rimestiamo col mestolo così da farlo sciogliere, mettiamo a cuocere a fiamma bassissima per almeno 2 ore, avendo cura di togliere la schiuma che si forma in superficie. Quando comincia ad addensarsi, rimestiamo più di frequente. Facciamo la prova del piattino (un cucchiaino di composto sul piattino freddo), deve avere la consistenza del miele. Trasferiamo subito in un barattolo sterilizzato per farla raffreddare e sciacquiamo la pentola così che non rimanga impiastricciata di saba.
Io l’ho preparata la mattina e l’ho usata verso le 17.
In una ciotola capiente raduniamo farina, zucchero, lieviti e spezie. Aggiungiamo il burro freddo tagliato a tocchetti e usando una forchetta o un impastatore manuale, incorporiamo alla farina sino a che non avremo dei pezzetti di burro grandi quanto un pisello.

Vegan gingerbread
Aggiungiamo la saba di arance e metà del latte vegetale.

Vegan gingerbread
Lavoriamo con le mani, aggiungendo il latte rimanente se necessario, sino ad ottenere un panetto sodo.

Vegan gingerbread
Tagliamo a metà e stendiamo ad uno spessore di 3 mm, ritagliando i nostri biscotti.

Vegan gingerbread
Sistemiamo sulla teglia foderata con carta forno prima di infornare in forno caldo, statico a 180° per 15-20 minuti.

Vegan gingerbread
Devono essere ben dorati. Appena sfornati sono molto morbidi, quindi lasciateli nella teglia per 5-10 minuti prima di spostare e far raffreddare completamente.

Vegan gingerbread Vegan gingerbread Vegan gingerbread

(Visited 13 times, 1 visits today)


Rispondi